Immagine

FESTEGGIAMO AL PACIFIC HOTEL FORTINO
OGNI OCCASIONE E' QUELLA GIUSTA PER FESTEGGIARE.  ...
Immagine

Le Nostre Proposte
AL PACIFIC  HOTEL FORTINO.....   realizziamo i tuoi...
Da Non perdere a Torino

DA NON PERDERE A TORINO!

 


Brueghel:

Capolavori dell’arte fiamminga




Alla Reggia di Venaria Reale: Meraviglie degli Zar




Dal 21 settembre 2016, la Reggia di Venaria Reale ospita una nuova importante mostra dedicata alla famiglia Brueghel ed ai capolavori dell’arte fiamminga.

L’esposizione “Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga” celebra la più importante congrega di artisti fiamminghi vissuti a cavallo tra il 1500 ed il 1600: Pieter Brughel (o Bruegel) il Vecchio, Pieter Brueghel il Giovane e Jan Brueghel il Vecchio.

Una mostra per ammirare le opere di quelli che sono stati interpreti dello splendore del Seicento e la cui dinastia è diventata marchio di eccellenza nell’arte pittorica.

Sempre alla Reggia di Venaria potrete visitare ancora questo mese la mostra “Meraviglie degli Zar”.

Esposti 150 pezzi tra opere d’arte, ritratti, dipinti, abiti, porcellane, argenti, arazzi ed oggetti preziosi che arrivano direttamente dal Palazzo Imperiale di Peterhof, una delle più prestigiose residenze dei Romanov ed oggi importantissima meta del turismo culturale in Russia.

Per maggiori informazioni clicca qui Per maggiori informazioni clicca qui

 

 

La Passione secondo

Carol Rama



Luci d'Artista a Torino




Il lavoro di Carol Rama, artista torinese scomparsa lo scorso anno, è al centro di una retrospettiva organizzata dalla GAM di Torino. Le opere esposte ci permettono di conoscere un’artista che ha saputo ribaltare le narrazioni e le letture dominanti della storia dell’arte attraverso l’eccezionalità della sua intensa ricerca artistica.




Luci d’Artista è una manifestazione artistico-culturale durante la quale la città di Torino viene illuminata con vere e proprie opere d’arte concepite da artisti contemporanei. L’elemento essenziale è rappresentato ovviamente dalle luci, che vengono usate dagli artisti per confezionare opere con un alto valore non solo visivo ma anche concettuale.

In occasione delle festività natalizie del 1998, la città di Torino inaugura la prima edizione di Luci d’Artista. Un successo enorme, che porterà anche il Comune di Salerno ad inaugurare nel 2006 una propria edizione di questa manifestazione.

La città in questo periodo sembra proprio vestita di luci e l’effetto durante le serate invernali è davvero incantevole. Le opere si trovano disseminate nelle principali piazze e vie della città e per l’occasione anche la Mole Antonelliana, simbolo della città di Torino, viene coinvolta.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONTEMPORARY ART TORINO + PIEMONTE


Il sistema dell’arte contemporanea a Torino e in Piemonte presenta uno speciale autunno 2016 ricco di eventi di richiamo internazionale: arti visive, musica, cinema, videoarte e live performance, con particolare attenzione alla ricerca, all’innovazione e alla sperimentazione. Ecco i principali appuntamenti:


  • #C2C16 Club to Club. International Festival of Musics&Arts - il più importante festival di musica e arte in Italia, alla costante ricerca del punto d’incontro perfetto fra avanguardia e pop;


  • Paratissima 12 To the stars - nella top 4 delle fiere d’arte più visitate d’Italia;


  • Others - un’occasione imperdibile per chi vuole indagare l’arte emergente contemporanea con performance, video, musica, scambio di esperienze, idee e progetti;


  • Flashback. All art is contemporary - le migliori gallerie di settore che rappresentano cambiamento, trasformazione e originalità;


  • Artissima. Internazionale d’Arte Contemporanea - la più importante fiera d’arte contemporanea in Italia, riconosciuta a livello internazionale per la sua identità di sperimentazione escoperta;


  • La notte delle arti contemporanee 2016 – molti musei rimangono aperti fino a tardi con ingresso gratuito e Artissima, Paratissima, The Others propongono eventi notturni;


  • TFF. Torino Film Festival - uno dei principali festival internazionali di cinema dedicati alla scoperta di nuovi linguaggi cinematografici e nuovi talenti.

Sedi varie - www.contemporarytorinopiemonte.it


 

Torino: Prima Capitale d’Italia


Torino è sicuramente la città italiana con il maggior numero di musei artistici, storici e scientifici. Vi sono quattro musei nazionali (Museo del cinema, Museo dell'Automobile, Museo della Montagna, il Museo del Risorgimento) e numerosi altri musei di rilevanza nazionale ed internazionale come il Museo Egizio, il Museo d'Arte Orientale, l'Armeria Reale, il Museo dell'Astronomia e Planetario.


Molto importanti sono le collezioni artistiche della città: vi si trovano infatti opere di Leonardo da Vinci, Antonello da Messina, Beato Angelico, Andrea Mantegna, ma anche di Van Eyck,Rembrandt, Van Dyck.

Per l'arte figurativa è da citare la Galleria Sabauda (una delle più importanti pinacoteche d'Italia), che ospita dipinti per il periodo che va dal XII al XVIII secolo.

Per l'arte moderna e contemporanea vi sono


  • la GAM - Galleria Civica di Arte Moderna e Contemporanea, (il secondo museo di arte moderna in Italia, con 5.000 dipinti e 400 sculture),
  • l Museo Civico d'Arte Antica di Palazzo Madama,
  • la Fondazione Sandretto Rebaudengo contenente esposizioni degli artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo
  • la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli
  • Fondazione Merz.


Considerando che la vicina Rivoli ospita nell'omonimo castello il Museo d'Arte Contemporanea, Torino può essere considerata come il più importante polo museale italiano per l'arte contemporanea.


Torino è la città italiana in cui fu per prima stabilita l'industria cinematografica, in ragione della storica vicinanza geografica e culturale con la Francia dei fratelli Lumière. Proprio nel capoluogo piemontese, nel marzo 1896, gli inventori del cinematografo esibirono la prima proiezione di un film in Italia ed in via Po, a novembre, la prima davanti ad un pubblico pagante. I primi studi cinematografici italiani aprirono a Torino nel 1907. Giovanni Pastrone vi girò uno dei primi kolossal della storia del cinema: Cabiria del 1914.

Torino è tra le sedi principali del Centro di Produzione Televisiva RAI, come quelli di Roma, Milano e Napoli. Assieme a queste tre sedi, da quando ha iniziato i suoi programmi nel 1954, il centro di Torino è stato anche il primo dell'azienda televisiva.[35] Torino, inoltre, prima che si trasformasse in RAI, già ospitava il centro di direzione dell'EIAR dal 1927.
A Torino vi è una ricca offerta musicale. Viene eseguita dal vivo ogni tipo di musica e, oltre ai principali teatri e sale da concerto per la musica classica, dopo le recenti olimpiadi sono aumentati i Palazzetti dove avvengono concerti ed esibizioni di musica leggera. Tra questi, i più frequentati sono:

  • PalaRuffini, conosciuto anche come Palazzetto dello Sport
  • PalaTorino, già Mazda Palace
  • Pala Alpitour, detto anche PalaIsozaki dal nome del suo ideatore, l'architetto Arata Isozaki


La città è anche conosciuta per la tradizione di magia e occultismo. Effettivamente Torino non è soltanto la sede della Sindone e dei santi sociali del XIX secolo, come Giovanni Bosco o Giuseppe Benedetto Cottolengo. Leggende popolari, partendo dal fatto che la città fu una munitissima piazzaforte nel XVII secolo, affermano che Torino sia attraversata da una fittissima rete di gallerie e sotterranei, utilizzata dai Savoia e dai nobili per spostamenti in incognito. Nel 1556 a Torino ha soggiornato Nostradamus, nelle cui famose quartine il nome Turin è quello che compare con maggior frequenza. Gli esperti di occultismo sostengono che Torino sia vertice in due triangoli magici: il primo, quello bianco, con Lione e Praga, mentre il secondo, quello nero, insieme a Londra e San Francisco.

La cucina tipica torinese è ricca ed elaborata. Nonostante questo, è profondamente radicata nel territorio. Essa infatti nasce da un connubio fra la sua origine contadina e le esigenze raffinate della corte sabauda, entrambe aperte, oltretutto, alle influenze della cucina francese.

Nelle vie di Torino si possono  ammirare l'architettura liberty e barocca dei palazzi e le strutture artistiche, storiche e culturali delle quali è ricca la città. Le centralissime via Po, piazza Castello, via Pietro Micca, piazza Solferino, corso Re Umberto e corso Cairoli; una breve pausa per ammirare i Murazzi, la chiesa della Gran Madre di Dio dall'altra sponda del Po, il Monte dei Cappuccini, per immortalare lo skyline di Torino

Una sosta in centro è d’obbligo, come la visita Museo Egizio, a piazza Carignano, sede del primo Parlamento Italiano; alla centralissima via Roma e piazza San Carlo

Giro alla Mandria, parco che rientra tra i siti dichiarati dall'Unesco "Patrimonio dell'Umanità", un'importante realtà di tutela ambientale, in cui vivono liberamente diverse specie di animali selvatici e conserva il più significativo esempio di foresta planiziale presente in Piemonte.

Un altro interessante itinerario è il Tour della Collina di Torino per raggiungere la Real Basilica di Superga: visita della Basilica, tombe reali e salita alla cupola; inoltre si può vedere il monumento al “Grande Torino” scomparso sul posto a seguito di un incidente aereo.

Punti nevralgici di Torino:


  • Mole Antonelliana ,
  • Porta Palatina ,
  • Teatro Romano ,
  • Palazzo Reale ,
  • Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja ,
  • Palazzo Carignano ,
  • Castello del Valentino ,
  • Villa della Regina ,
  • Reggia di Venaria , Reale
  • Palazzina di Caccia di Stupinigi ,
  • Teatro Regio ,
  • Teatro Carignano.


Il mercato più famoso è Porta Palazzo, (Pòrta Pila in Lingua piemontese), che è il mercato all'aperto più grande d'Europa.



Torino dispone di 51 parchi nell'area urbana e quelli più grandi e frequentati sono: il Parco del Valentino, il Parco della Pellerina, il Parco Colletta, il Parco Rignon. Attorno alla città, ad anello, vi sono il Parco della Mandria ed il Parco della Reggia di Stupinigi, antiche riserve di caccia dei Savoia, e quelli situati sulla collina torinese. Nei vari quartieri della città sono presenti molti piccoli parchi, in cui sono presenti 240 aree gioco per bimbi. Il sindaco Amedeo Peyron realizzò, agli inizi degli anni sessanta, il primo giardino in Italia dotato di giochi per bambini. Secondo un rapporto di Legambiente del 2007, Torino è la prima città italiana per strutture e politiche dedicate all'infanzia.
I viali sono una caratteristica di Torino: essi rappresentano un prototipo che precede persino i grandi boulevard parigini.



Sport a Torino:


  • Stadio Olimpico - Santa Rita - 28.140 pp. (posti numerati)
  • Palasport Olimpico - Santa Rita - 12.332 pp. (posti numerati)
  • Stadio Primo Nebiolo - Pozzo Strada - 10.000 pp circa (posti non numerati)
  • Palazzo a Vela - Nizza Millefonti - 9.386 pp. (posti numerati)
  • PalaRuffini - Pozzo Strada - 4.500 pp. (posti numerati)
  • Palasport Tazzoli - Mirafiori Nord - 3.000 pp. (posti numerati)
  • Juventus Stadium - Vallette - 41.000 pp. (posti numerati)

Museo Nazionale dello Sport

Torino ospita, all'interno dello Stadio Olimpico, il Museo dello Sport. Unico museo permanente nel nostro Paese dedicato a tutte le discipline sportive nato per emozionare non soltanto chi vive di sport, ma anche chiunque ami esplorare la storia mondiale attraverso cimeli che raccontano vittorie, sconfitte e vite dei numeri 1 nazionali e internazionali. Un lungo viaggio nella storia dello sport: più di 50 discipline sportive, 250 campioni, 150 medaglie olimpiche, 300 titoli mondiali, 500 titoli europei e migliaia di titoli italiani. La sede del Museo, lo Stadio Olimpico, arricchisce e rendere ancora più emozionante la visita: è possibile, grazie a un apposito tour, scoprire quelle "stanze segrete" che allo spettatore delle partite sono vietate. La biglietteria si trova in Corso Agnelli angolo Corso Sebastopoli.
Apertura da Martedì a Venerdì ore 14-18, al mattino su prenotazione per gruppi e scuole.
Sabato e Domenica ore 14-18 (orari soggetti a variazione: contattare 011 19785617, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ). www.olympicstadiumturin.com

 


 

 

Eventi Periodici:

 

"Luci d'Artista": diverse installazioni luminose di artisti contemporanei nei principali luoghi di Torino, per addobbare la città durante il periodo di Natale e anche oltre. Si svolge in collaborazione con il comune di Salerno.

"ARTissima"
: fiera dedicata all'arte contemporanea che si tiene al Lingotto verso novembre.


"Salone Internazionale del Libro": fiera dell'editoria in Italia, che si tiene ogni maggio al Lingotto


Share Festival: evento internazionale di arti e culture digitali che si tiene a novembre al Museo di Scienze Naturali.


"Festival internazionale Terra Madre": festival biennale fondato nel 2004 da Slow Food presso l'Oval Lingotto sui temi dei modelli di produzione agro-alimentare sostenibili e della salvaguardia della biodiversità, della qualità organolettica ma anche del rispetto dell'ambiente e delle persone. Al Lingotto, in contemporanea, si svolgono il "Salone internazionale del gusto" e il "Salone del vino".


"Settembre Musica”


"Biennale Democrazia", manifestazione prevista ogni due anni nel mese di aprile a partire dal 2009, dedicata alla riflessione e al confronto sui temi della democrazia, della cultura politica, dello sviluppo e dell'ambiente.


"Festival delle colline torinesi": festival di teatro contemporaneo che si svolge a Torino dal 1996 impegnando fra luglio e agosto diversi spazi della città.


"Torino Comics": salone e mostra mercato del fumetto, nata nel 1994, che si svolge in primavera al Lingotto Fiere di Torino.


"VIEW Conference": evento internazionale incentrato sulla computer grafica, le tecniche interattive, il cinema digitale, l’animazione 2D/3D, i videogiochi e gli effetti visivi. Si tiene ogni anno al Centro Congressi "Torino Incontra" durante la stagione autunnale.


"VIEWFest": il Festival del Cinema Digitale organizzato da VIEW Conference, si svolge annualmente al Cinema Massimo.


TFF - Torino Film Festival: uno dei principali festival internazionali di cinema dedicati alla scoperta di nuovi linguaggi cinematografici e nuovi talenti.